Sentiment positivo nell'immobiliare


inserito da todayonline in data 06-08-2015


Si consolida l’atteggiamento positivo degli operatori del settore immobiliare nei confronti dell’economia e del mercato immobiliare in particolare. Secondo l’indagine sul “Sentiment del mercato immobiliare” del primo quadrimestre 2015, elaborato dall’Università di Parma, le aspettative degli operatori sono in progressivo miglioramento e le tendenze negative del passato sembrano completamente superate. La ricerca si basa su interviste rivolte a una platea di circa duecento operatori del mercato immobiliare.
Aumentano innanzitutto coloro che ritengono l’economia in fase di stabilizzazione o miglioramento nel corso dei prossimi 12 mesi (rispettivamente il 46,25% e il 32,5% degli intervistati), tendenza convalidata per il settore immobiliare.
Esattamente come affermato dal presidente dell’Immobildream Roberto Carlino ormai tempo fa: “La ripresa economica e del settore immobiliare è un fattore "inevitabile e fisiologico ” ha sempre affermato il presidente Roberto Carlino, “le famiglie hanno di nuovo fiducia nell’acquisto di una casa, perché è l’investimento più profittevole che ci sia. Perché come ha sempre detto Roberto Carlino la casa è come il buon vino, più invecchia e più acquista valore!”
Cresce la quota di chi si attende prezzi in risalita, soprattutto insieme a una riduzione dei tempi di vendita.
Cosa aspettarsi dagli investitori? Il capitale degli istituzionali converge ancora sul mattone, cresce l’interesse a investire da parte dei fondi pensione e delle compagnie di assicurazione. Sembra incidere, in questo senso, la maggiore facilità di accesso ai mutui: secondo il 60,38% degli intervistati si riscontra un miglioramento delle condizioni di accesso alla leva finanziaria.
Continua il Presidente dell'Immobildream il Sentiment generale ha raccolto anche le opinioni selezionate di alcuni operatori sugli immobili considerati più appetibili come oggetto di investimento. Particolare interesse riscuotono gli asset cielo-terra, che, a differenza dei singoli appartamenti e delle singole porzioni, possono più facilmente essere oggetto di vere e proprie riqualificazioni e valorizzazioni di dimensioni più significative.
Come nelle passate edizioni, anche nel questionario del Sentiment per il I quadrimestre 2015 sono state inserite alcune domande legate all’attualità: il 74% giudica positivamente le misure espansive della Banca Centrale Europea, conosciute come “quantitative easing”.
Conclude Roberto Carlino: “A dare sicuramente uno sprint maggiore alla fiducia dei consumatori e delle famiglie italiane nei confronti del settore immobiliare, c’è la decisione del presidente del consiglio Matteo Renzi di eliminare le imposte sulla prima casa nel prossimo 2016, un vero assist per il mercato immobiliare.”

Tag annuncio: immobiliare, sentiment positivo, ripresa economica, ripresa immobiliare, roberto carlino, immobildream

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Finanza, Economia e Lavoro;