Logistica per l’e-commerce: l’utente decide le linee guida


inserito da switchup in data 09-05-2017


L’acquirente gioca un ruolo chiave per definire le strategie nella logistica per l’e-commerce.

Le vendite online continuano a registrare cifre record in tutto il mondo. Anche in Italia recentemente abbiamo avuto degli ottimi risultati: nel 2016 il 33% degli acquisti è avvenuto in Rete, con una spesa pro-capite di 952 euro e un aumento delle vendite del 32%. Seppur non ancora paragonabili ai dati sovrastanti di altri paesi come Cina e Stati Uniti, possiamo comunque ritenerci soddisfatti.

La crescita dell’e-commerce mette la logistica in primo piano, sottolineando a gran voce il suo ruolo strategico. Il processo logistico diventa più complesso perché, alle classiche reti distributive che servono i flussi tradizionali, si affiancano nuovi canali personalizzati dove ogni cliente è diverso dall’altro e richiede servizi ad hoc in base alle proprie aspettative e preferenze.

Inoltre, con lo sviluppo dell’e-commerce, aumentano tutte le risorse in termini di costi e infrastrutture: prodotti da gestire, scorte, assistenza clienti, gestione dei resi, grandezza del magazzino, etc.

Comprendere il consumatore

Quando pensiamo alla logistica per l’e-commerce, conoscere l’utente a diventa indispensabile.

Quali sono le sue aspettative sulle tempistiche? In caso di problemi col prodotto, quali procedure attuare? Quale servizio aggiuntivo offrire?

Come si potrebbe agevolare la politica di reso?

Il modo più semplice per trovare le giuste risposte è quello di immedesimarsi nel ruolo dell’acquirente. Tutti abbiamo acquistato almeno una volta un prodotto online e tutti abbiamo attraversato la fase delle aspettative (o le paure) che ci sono dietro un processo di acquisto a distanza. Seppur differenti e personalizzati, ci sono degli aspetti cardine comuni per ogni transazione.

Investire e innovare

Oggi ottimizzare il processo logistico e investire nelle nuove metodologie di automazione è imprescindibile per chiunque voglia vendere online. D’altra parte attuare una logistica per l’e-commerce a regola d’arte può richiedere ingenti risorse economiche e spaventare l’azienda, scegliendo di rinunciare ad alcuni dettagli cruciali per il proprio business.

Per queste ragioni, spesso la migliore soluzione la si può trovare affidando l’intera logistica, o parte del suo processo, ad aziende terze specializzate come NT Service. Scegliere la strada dell’outsourcing potrebbe aiutare ad ottenere un risparmio notevole su costi ed energie da impiegare.

Tag annuncio: logistica, spedizioni, magazzino, trasporti, e-commerce,

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Finanza, Economia e Lavoro;