Il lavoro dell’ animatore turistico…esperienza formativa per i giovani


inserito da fiorellone in data 02-03-2018


Il settore dell'animazione turistica offre ampie possibilità di lavoro, specie in questi ultimi due anni dopo una profonda crisi economica adesso si può considerare un settore in lenta ma costate crescita. L’Italia infatti a livello di presenze turistiche straniere in questi ultimi anni ha visto un forte incremento ciò ha ovviamente favorito il comparto delle vacanze e con esso anche chi vi lavora stagionalmente per l’appunto gli animatori turistici.

Oggi si può affermare che il lavoro dell’animatore turistico non è più limitato al solo periodo estivo, ma per chi vuole intraprendere la professione di Animatore, il periodo di lavoro si estende a tutto l'anno estate o inverno in Italia o all’estero chi decide di svolgere con continuità questa professione ha un ventaglio molto più ampio di possibilità rispetto a qualche anno addietro..

Le offerte di lavoro in questo settore ormai non sono limitate ai quattro mesi estivi, ma si possono sviluppare su tutto l’arco dell’anno.

Oggi la maggioranza degli animatori turistici è costituito da professionisti che per più stagioni consecutive si cimentano in questo divertente ma senza dubbio faticoso mestiere, altri invece, sono studenti universitari che fanno questa esperienza lavorativa principalmente per pagarsi gli studi ed infine vi sono i cosiddetti animatori “occasionali”, cioè coloro che fanno gli animatori per una sola estate.

Per diventare animatore turistico bisogna possedere dei requisiti fondamentalia, sono richiesti: in genere una età compresa tra i 18 e i 37 anni, disponibilità a lavorare fuori casa dai 2 ai 4 mesi, in Italia e 6 mesi per l'estero, spiccate capacità relazionali, carattere socievole e capacità di lavorare in gruppo, spirito di adattamento.

Un buon animatore deve essere in grado di rendere speciale la vacanza di un ospite perché solo così avrà raggiunto il suo vero obiettivo, personale e professionale.

I profili ricercati per lavorare nell'animazione turistica sono tanti e danno possibilità di occupazione ad un variegato numero di giovani con differenti attitudini e qualifiche.
In genere i ruoli, all'interno di una equipe di animazione sono suddivisi in settori, il primo è quello tecnico facendo riferimento a: il responsabile animazione, il responsabile diurno, lo scenografo, il Dj audio luci, il/la coreografo/a e il/la costumista, poi ci sono gli addetti ai club: Mini, Junior e Young capitanati da un/una responsabile, seguono gli sportivi, anche in questo caso si dividono in vari settori, ci sono sport di mare come la vela, la canoa, il windsurf, quelli da spiaggia come il beach volley ed il beach-soccer, poi ci sono altre attività sportive come il tiro con l'arco, il tennis, la pallavolo, il basket, il calcetto, le bocce ed il ping pong, ecc. sino ad arrivare al fitness con l'acqua-gym, l'hydro-bike, la zumba e l'aerobica.
Altri ruoli completano uno staff d'animazione e sono quelli definiti “artistici” facendo riferimento ai ballerini, i cantanti ed il piano bar, ovviamente in alcuni casi è richiesta esperienza oltre che attestai o qualifiche riconosciute .

Utile dire che lavorando come animatori si facilitano le relazioni anche con il personale presente nella struttura turistica dove si svolge la prestazione professionale e spesso questa particolare condizione, favorisce il nascere di conoscenze ed amicizie che a volte, si trasformano anche opportunità di lavoro che consentono ai giovani, di intraprendere la loro professione ideale nel settore turistico.
Inoltre grazie all’esperienza maturata, un giovane potrà capire se un lavoro nel settore turistico è davvero ciò che fa per lui e aver acquisito dei buoni “contatti”, nuove conoscenze, sarà comunque vada, sempre un grande vantaggio.
Infatti svolgendo il ruolo di animatore si accresce anche il bagaglio di esperienza e soprattutto di competenze infatti, anche se all’interno di un team di animazione ognuno ricopre un suo ruolo specifico, in generale un buon animatore deve saper fare un po’ di tutto.
Quindi deve essere in grado ad esempio di organizzare spettacoli, giochi di società, corsi di varie discipline sportive.
Dunque abbimo visto che per diventare un buon animatore turistico non è sufficiente essere simpatico, estroverso ed avere una naturale predisposizione ai rapporti interpersonali.
L’animatore turistico deve essere anche in grado di comunicare efficacemente con persone diverse tra loro, di adoperare la giusta comunicazione all’interno del gruppo, coinvolgere gli altri nel divertimento e nell’evasione dalla routine quotidiana.
Questo capacità di essere “polivalente” in grado quindi di ricoprire all’occorrenza differenti ruoli all’interno del gruppo resta una capacità acquisita in dote agli animatori che col tempo si rivelerà molto utile anche nell’intraprendere una differente professione.
Chi intende lavorare nel turismo qualunque sia la sua professione, avrà sempre a che fare per un motivo o un altro, con un gran numero di clienti che avranno bisogno di un valido aiuto e di personale con competenza queste abilità si acquisiscono sul campo e lavorare come animatore turistico è un’ottima gavetta eè un buon punto di partenza.
Ecco perché, questo tipo di esperienza lavorativa, va considerata come un’occasione utile per guadagnare qualche soldo ma soprattutto, va inteso come un mezzo, un trampolino di lancio, utile per poter instaurare dei rapporti diretti con le strutture turistiche.

Ci sono diversi modi per cominciare a lavorare come animatori turistici e con una buona dose di ottimismo ed entusiasmo, la maggior parte dei giovani, riescono quasi sempre a fare un’esperienza del genere.

Se si vuole lavorare come animatore, una risorsa utile è Animandia, website: http://www.Animandia.it.

Animandia contiene molte proposte di lavoro da parte di (tour operator, organizzazioni vacanze, agenzie e strutture turistico ricettive) che selezionano il personale da impiegare nelle strutture turistiche da loro gestite.

Da ricordare anche che Animandia offre un’utile servizio agli aspiranti animatori turistici in cerca di ingaggi, si chiama “curriculum espresso” in pratica, inviando a mezzo posta elettronica un breve curriculum, la redazione di Animandia community provvederà ad inoltrarlo automaticamente a tutte le imprese associate che ricercano personale.
Un servizio semplice,gratuito e soprattutto rapido, dove con un solo invio si contattano tramite lo staff Animandia moltissime di Aziende.

Non resta che invitare gli interessati a venirci a trovare su http://www.animandia.it

Tag annuncio: lavoro, animatori, animazione turistica, lavorare, animazione

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Altre notizie;