ARREDO BAGNO, OTTONE O ACCIAIO?


inserito da Idea2017 in data 11-09-2018


PUNTO PER PUNTO I PREGI ED I DIFETTI DEI DUE METALLI PIU' USATI NELL'ARREDO BAGNO

L’ottone è il metallo che noi di IdeArredoBagno usiamo per produrre tutti i nostri accessori da bagno. Questa scelta viene da molteplici ragioni ma sicuramente la principale è legata alle proprietà dell’ottone in ambiente umido e a contatto con l’acqua.
L’ottone infatti è una lega che non arrugginisce, se lavorata bene permette agli accessori di durare decenni senza perdere lucentezza e originaria bellezza.
L’acciaio è un altro materiale dalle elevate proprietà, molto usato in architettura, conosce un uso meno frequente nel campo del design e dell’arredamento.
Scopriamo insieme i pregi e i difetti di questi due metalli per capire come fare le scelte migliori per la casa e l’arredamento dei vostri spazi.

CARATTERISTICHE GENERALI E TRATTAMENTI

L’ottone è una lega rame-zinco ben lavorabile che per essere utilizzata negli accessori da bagno viene spesso cromata o verniciata.
La cromatura in galvanica viene fatta attraverso il bagno degli elementi in apposite vasche col quale si applica un sottile strato di cromo alla superficie dell’ottone. La pellicola è di pochi micron, ma se fatta a regola d’arte ha una resistenza molto elevata.
Il cromo utilizzato oggi è il cromo trivalente, superiore in sicurezza rispetto al vecchio cromo esavalente. Questo rende le cromature di oggi sicure sia per l’uomo che per l’ambiente.
La verniciatura dell’ottone viene fatta invece principalmente a polvere in appositi forni: in questo caso lo strato di vernice in superficie è leggermente superiore a quello della cromatura ma l’effetto è comunque molto elegante.
L’acciaio è una lega ferro-carbonio, un materiale che negli ultimi anni ha rivoluzionato il mondo dell’architettura e dell’edilizia. Minore è il suo utilizzo nel campo dell’arredamento, del design e dell’arredo bagno.
L’acciaio a seconda delle sue caratteristiche viene classificato in: Acciaio 304, Acciaio 316 e Acciaio AISI 316/L.

COSTI

L’ottone è molto semplice da produrre se paragonato all’ acciaio (quindi più economico).
L’ottone può essere facilmente lavorato per trasformarlo in barre, profilati e scatolari. Il costo principale è quello relativo allo stampo (la forma) da dare all’oggetto: l’ottone liquido verrà colato nello stampo per ottenere la forma migliore per l’elemento d’arredo desiderato.
Un altro vantaggio dell’ottone è la facile lavorazione del prodotto stampato: taglio, filettatura, saldatura e trattamenti superficiali con gli appositi macchinari sono relativamente semplici ed economici.
L’acciaio deve essere tornito o scavato per poterlo lavorare.
All’aumentare delle caratteristiche del metallo però diventa sempre più duro (con conseguente difficoltà di lavorazione) ed i costi aumentano.
Gli oggetti prodotti per l’arredo bagno quindi avranno necessariamente dei costi superiori rispetto all’ottone.

FINITURE

L’acciaio non viene colorato e si usa naturale con la sua caratteristica tonalità satinata.
La ragione per cui l’acciaio viene lasciato naturale è che non esiste vernice o aggrappante capace di fare presa sulla sua superfice.
Qualora lo si trovi acciaio colorato fate molta attenzione: lo strato superficiale avrà una fragilità tale da venire via dopo pochi passaggi.

L’ottone è invece adatto a cromatura o verniciatura. I trattamenti più famosi sono color cromo, oro o bronzo ma anche la verniciatura, che si è arricchita negli ultimi anni di nuove nuances, pastello, black & white nelle versioni lucide e satinate.
Chi desidera il colore, ma anche il black & white troverà più scelta nella gamma dell’ottone disponibile in molti più colori che l’acciaio.

PULIZIA E MANUTENZIONE

Sia l’ottone che l’acciaio hanno bisogno di accorgimenti per la pulizia: entrambi si possono graffiare quindi vanno evitate spugne abrasive e il passaggio di panni umidi per la pulizia prima di aver rimosso lo sporco in superficie.
È inoltre molto importante evitare di spruzzare direttamente sulle parti metalliche ogni tipo di detersivo, molto meglio pulire gli accessori bagno con un panno umido imbevuto di detersivo (mai corrosivo o abrasivo) diluito con acqua.
Pulire sempre dalla superficie i residui di detersivo e sciacquare bene dopo ogni passaggio. Per entrambi i metalli è importante evitare prodotti corrosivi o contenenti acido cloridrico o candeggina.


RINNOVARE IL BAGNO, TUTTO QUELLO CHE SERVE SAPERE PER FARE LA SCELTA GIUSTA

Se pensate di rinnovare il vostro bagno è importante conoscere questi due metalli perché sono in migliori che troverete in commercio per l’arredo bagno.
IdeArredoBagno dal 1990 produce accessori bagno e piantane in ottone perché secondo noi è il materiale migliore (qualità e prezzo) per l’arredamento della casa e del bagno.
Per ogni curiosità potete contattarci senza impegno: i nostri artigiani vi daranno tutte le spiegazioni che desiderate su prodotti, materiali, lavorazioni, garanzie e manutenzione.
Insomma vita morte e miracoli dei vostri nuovi accessori!

Tag annuncio: arredobagno, ottone, acciao, cromo, bagno, idearredobagno

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Notizie di Cronaca;