Regina del s.rosario appare in Romania ,il papa investiga personalmente


inserito da UNIFE in data 03-05-2019


Da qualche tempo avvengono apparizioni della Santa Vergine in un villaggio della Transilvania, a Seuca, a tre chilometri da Tirnaveni, nel dipartimento del Mures.La Transilvania, che conta circa due milioni di abitanti, di antiche origini ungheresi, dopo la prima guerra mondiale divenne parte integrante della Romania. La popolazione vi parla ancora l'ungherese ma la lingua ufficiale è il romeno.Seuca è un villaggio di 1.500 abitanti, di cui 215 sono cattolici romani.
La veggente ceca
La veggente è Rozsika Marian, 40 anni, è madre di un figlio adolescente. È diventata cieca da una ventina d'anni. Malgrado ciò, ella "vede" la Vergine vestita di bianco, incoronata da 12 stelle e riceve da Lei un messaggio. Questo avviene nella chiesa cattolica del villaggio. Essendo troppo ristretto lo spazio per accogliere il numero impressionante di pellegrini nei giorni delle apparizioni, ciò che si svolge all'interno della chiesa è proiettato all'esterno su due schermi giganti. Il parroco del villaggio, Istvan Gyorgy, è presente alle apparizioni e tiene informato il vescovo degli avvenimenti.
Apparizioni da oltre 7 anni
Dopo sette anni che le appare, la Santa Vergine le ha insegnato molte cose. Ella attinge alla sua saggezza di credente nella luce celeste che riceve ed è così che può darci insegnamenti. La Santa Vergine l'ha privilegiata tra i non vedenti come ha privilegiato tra i sordi Suor Sasagawa, la veggente giapponese di Akita.
La casa di Rozsika
La casa dove abita è composta da due stanze. I genitori di Rozsika vivono di una modesta pensione. La veggente vive della sua pensione di invalidità e sua sorella Edith riceve una indennità sociale che il Governo concede a coloro che si occupano di persone portatrici di handicap. La veggente di Seuca è nata in una famiglia di origini ungheresi che le ha insegnato a pregare. Parla l'ungherese e il romeno, e come studi ha frequentato la scuola primaria. Le apparizioni sono iniziate in privato, già da molti anni, e sono diventate pubbliche il 17 giugno del 1999. A Seuca, ogni volta che ha luogo un'apparizione pubblica, Rozsika "vede" in una luce soprannaturale, una statua della Vergine di circa 70 centimetri di altezza e, per Rozsika, si trasforma in un personaggio vivente. Rozsika riceve più volte al giorno questa grazia di luce che non dura che pochi secondi.Oltre a una conversione urgente, la Santa Vergine ha chiesto la preghiera col cuore, il digiuno a pane e acqua, (nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì), la lettura della Bibbia, il vivere secondo il Vangelo, la Confessione e la Comunione frequenti per la guarigione dell'anima e del corpo. Ha chiesto anche l'adorazione eucaristica, e dei sacrifici per quanto è possibile. Rozsika annuncia che la Santa Vergine desidera che ogni essere umano raggiunga la beatitudine della vita eterna. E che altro possiamo desiderare se non che il nostro Gesù faccia di noi tutti dei testimoni e dei messaggeri delle apparizioni di Sua Madre!
Quel raggio di luce negli occhi...
Durante il quarto d'ora che dura l'apparizione, Rozsika è avvolta nello stesso raggio di luce della Vergine. Dimentica allora tutte le sue preoccupazioni e sofferenze terrene e si sente immensamente felice. Rozsika non è affatto guarita dalla sua cecità come invece fu guarito da Gesù il nato cieco di Gerico. Dopo l'apparizione ridiventa cieca. Da quando si alza dal letto, lei ha bisogno di qualcuno che la aiuti a camminare e, dopo pochi metri, è stanca e sfinita. Ma per la profondità della sua vita spirituale, può rivaleggiare con i migliori maestri.
I frutti delle apparizioni di Seuca
A Seuca grazie straordinarie inondano i cuori: migliaia di persone ricevono il sacramento di riconciliazione. Nei giorni di apparizioni, sono presenti da 15 a 20 preti per ascoltare, per delle ore, confessioni.Il 21 ottobre 2000, il 17 giugno e il 22 settembre 2001, giorni di apparizioni, furono distribuite da 2.000 a 10.000 comunioni. Una cifra enorme per un paese di 1.500 abitanti. Dalle 8 alle 17 i partecipanti testimoniano di un fervore e di una fede profonda invariate.
Come si svolge un'apparizione
Rozsika descrive una statua alta 70-75 centimetri, fatta di luce, che appare nel vestibolo del santuario; nessun altro la vede. Sopra la testa della statua brilla una corona di dodici stelle. Tra le luci di queste dodici stelle, una di esse si fa fortissima; inonda tutto della sua luce brillante. Poi la statua di luce si attenua, come se lentamente si ritirasse. Durante l'apparizione, si scorge soltanto la luce celeste. "Il colore di questa luce è leggermente dorato. Ma in realtà non può essere paragonato a nessun altro colore terreno che io abbia visto. I toni di questa luce soprannaturale sfumano. Questa celeste ha in sé la sua stessa fonte.Una voce umana emana da questa luce, ma questa voce ultraterrena è così ineffabilmente gradevole, attraente, affascinante da far dimenticare quello che ci sta attorno, perfino il dolore", dice la veggente."L'incontro con la Santa Vergine non mi provoca un'estasi. Nulla cambia. Attorno a me, tutto è normale: il silenzio, la mia tosse... Sono come prima dell'apparizione quando pregavo il Padre Nostro e l'Ave Maria, la prima decina del mio rosario".Questa luce celeste che la cieca, miracolosamente, vede, e il messaggio che lei sente con le sue orecchie umane, entrano nella vita di Rozsika. All'interno della chiesa di Seuca la voce e il messaggio della Madre di Dio illuminano l'intelletto della veggente.La Santa Vergine di Seuca appare in una nuvola di luce.
La Luce Celeste
Durante le tre o quattro apparizioni annuali e in altre circostanze, questa luce celeste si manifesta anche alla veggente e la fortifica, la consola per un attimo."Dura un istante estremamente breve, ma l'effetto di questa luce celeste è tuttavia potentissimo, pur nella sua brevità"."In questa luce, più rapida del lampo, niente più mi fa male; il mio corpo e la mia anima si riempiono di gioia, come se fossero entrati nella gloria. Poi il dolore si abbatte di nuovo su di me e tutto ricomincia".Rozsika non sa come la luce possa giungere attraverso le vetrate chiuse di questa chiesa, né come possa uscire dalla 'luce' questa voce, udibile da un essere umano debole e fallibile. Un segreto è anche il modo in cui questa luce dell'apparizione lascia la scalinata, il santuario, o l'altare posto davanti alla chiesa. Lo scomparire di questa luce soprannaturale non avviene improvvisamente, ma dolcemente, gradualmente. Questa luce di gioia illumina i desideri della Santa Vergine in Transilvania, che chiede che si preghi e si digiuni a pane e acqua, tre volte alla settimana il lunedì, il mercoledì e il venerdì. O luce felice, che ci lascia, come luce, ma in tal maniera da venire a invadere il cuore dei pellegrini che vengono qui, senza che il mondo se ne accorga né lo sappia.
Una vera catastrofe allontanata dalla preghiera...
Il 21 marzo 1999, la Santa Vergine chiede a Rozsika che si fondi un gruppo di 7 membri della Chiesa ortodossa di lingua rumena, per pregare e fare espiazioni. In ogni gruppo, i membri pregano il rosario, chiedendo alla misericordia di Dio che un pericolo che minaccia il paese possa essere allontanato.A fine maggio una tempesta violentissima con grandine si è abbattuta su tutti i paesi vicini, eccetto Seuca. I raccolti sono andati distrutti e in molte località anche le finestre delle case sono state sfondate.Il paese di Seuca, tuttavia, è rimasto intatto e inoltre il raccolto è stato particolarmente abbondante. Anche gli scettici di Seuca si ricordano di questo evento e lo menzionano ora come una sorta di segno del cielo. Secondo l'informazione orale ricevuta i da Rozsika, la Santa Vergine le aveva già parlato delle inondazioni, nel 1997, dei terremoti, delle eruzioni vulcani-che, degli uragani, degli smottamenti di terra, della carestia, della siccità, degli incidenti aerei frequenti, dei danni dei tifoni e di una nuova malattia incurabile e fulminante, ma il grande messaggio lo comunica solo ora. La desolazione di Gerusalemme che seguirà, ha spinto Rozsika ad accettare di soffrire ogni giorno sempre di più. Ha comunicato al signor Molnar che il 4 novembre 2000, anniversario della sua nascita, ha potuto pregare tutto il giorno senza soffrire. E stato il regalo di compleanno della Santa Vergine.
La Chiesa è presente
II curato della parrocchia, Etienne Gòrgy, che è anche il confessore di Rozsika, ubbidisce punto per punto all'ordine del suo arcivescovo. Nel tempo, le sue convinzioni sulla veridicità dell'apparizione aumentano. Per quanto riguarda l'Arcivescovo, questi segue gli eventi, ma non si è ancora pronunciato ufficialmente. In una lettera episcopale pubblicata nel gennaio 2000, tuttavia, precisa che, secondo la confessione della veggente, Maria nostra Madre le è apparsa.
Riportiamo qui i Messaggi della Santa Vergine, a partire dal primo messaggio pubblico.
II primo messaggio pubblico: "Fai attenzione, perché Satana ti odia enormemente e vuole ìndurti in errore..."17 giugno 1999
Maria: "Sii attenta a me e a ciò che voglio dirti. I messaggi personali per te sono terminati. Da questo momento voglio dare solo messaggi pubblici per tutti e rispondo unicamente alle tue domande.Miei cari figli, vi ringrazio di aver risposto al mio invito che mi ha trasmesso mia figlia. Non abbiate paura, miei cari figli. Verranno tempi difficili, preparatevi con la preghiera, col digiuno mangiando solo pane e acqua. Recitate il Rosario e fate la Via Crucis. Siate pronti per quei giorni. Non temete, figli miei, perché io sono con voi ogni giorno e ogni momento".Rozsika: "Che cosa succederà Vergine Santa?". Marisa: ... La Madonna dice che è un segreto.Rozsika: "Non è possibile! Che dobbiamo fare? Perdonatemi se vi faccio questa domanda".
Maria: "Preparatevi bene, andate alla confessione, alla comunione. Pregate più spesso e leggete ogni giorno un passo della Bibbia e il giorno stesso cercate di vivere secondo ciò che avete letto...".Rozsika: "Vergine Santa, che devo dire alle persone affinchè non abbiano paura dei tempi difficili che verranno?".Maria: "Io li ricoprirò con il mio manto protettore. Preparate dell'acqua benedetta, le candele benedette e l'incenso".
Rozsika: "Ho fatto bene ciò che mi avete chiesto? Ho forse fatto qualche errore?".
Maria: "Sì, figlia mia, hai svolto bene il tuo compito. Sii sempre forte in futuro come lo sei stata fino ad oggi. Io ti faccio un dono celeste. Da questo momento tu guarirai le malattie spirituali. E poiché hai ricevuto questo come regalo, anche tu lo devi fare come regalo. Fai attenzione, perché Satana ti odia enormemente e vuole indulti in errore, vuole indebolire la forza della tua fede. Sta' in guardia: prega ogni giorno tre Rosari e fa' la Via Crucis".
Rozsika: "Hai accettato le preghiere dei gruppi di preghiera?". Maria: "Sì, ma riunitevi ogni mercoledì e venerdì per recitare il Rosario e fare la Via Cricis"
.Rozsika: "Vi prego, Santa Vergine, benedite il nostro villaggio e le nostre città. Fate che la gente comprenda i vostri messaggi e vi credano. Fate che la loro anima sia toccata".
Maria: "Figlia mia, benedico il tuo villaggio e le tue città, questi luoghi che mi hai chiesto di benedire. Ma sappi che nel luogo in cui tu abiti, molti hanno il cuore duro e questo mi addolora".Rozsika: "Vi prego, Santa Vergine, benedite i nostri pozzi!".Maria: "Sì, figlia mia, esaudisco il tuo desiderio. Io benedico i pozzi: chiunque ne voglia bere, fatelo bere in nome di Gesù".Rozsika: "Vergine Santa, la gente chiede un segno da voi,ed io vorrei che credessero perché hanno il cuore tanto indurito".Maria: "Darò loro un segno al momento opportuno".
Rozsika: "Vergine Santa, quando tornerete di nuovo?Quando potrò sentirvi la prossima volta, dato che i tempi duri stanno per venire?".Maria: "Io non sono venuta per ispirare paura nella gente,ma perché si convertano e per prepararli. Che ognuno resti a casa sua quando questo accadrà. Io tornerò di nuovo il giorno del tuo compleanno, il 4 novembre, alla stessa ora..."
Successivi messaggi ricevuti dalla veggente di Seuca
4 NOVEMBRE 1999
"Quelli che ascoltano i miei messaggi e li osservano non devono avere paura dei tempi duri"Maria: "Figli miei, vi ringrazio di aver risposto al mio invito che vi ha trasmesso mia figlia. Oggi vi chiedo che il vostro cuore sia aperto a Dio e che preghiate ardentemente.Si avvicina l'Avvento. Siate misericordiosi! Diffondete l'amore perché i tempi duri sono vicini: pregate, pregate, pregate, confessatevi, comunicatevi, digiunate il mercoledì e il venerdì a pane e acqua (più avanti la Vergine aggiungerà il lunedì) e attendete così il Natale, affinchè possiate accogliere nella gioia e nell'amore la festa della nascita di Mio Figlio. Tutti coloro che si trovano qui in questo momento, siano qui anche per la messa di mezzanotte, in questa chiesa! Quelli che ascoltano i miei messaggi e li osservano non devono avere paura dei tempi duri, perché non periranno: io li coprirò con il mio manto di protezione.. Ora vi dico un segreto...". Rozsika: "Oh, Vergine Santa! Che cosa ci attende? Vi prego, aiutate l'umanità affinchè si converta, perché non sa cosa l'aspetta (...)".
Maria: "Io chiedo che questo luogo (la chiesa cattolica di Seuca), diventi un centro di preghiera! L'anno prossimo, l'8 marzo, tornerò alla stessa ora. Figlia mia, ti chiedo di cantare in questo luogo dove sei ora, il mio inno favorito, la sera di Natale".Rozsika: "Sì, Santa Vergine, io farò come voi desiderate". Maria: "...".
Rozsika: "Oh, Vergine Santa mìa bella!"

Rozsika racconta poi: "Dopo questo la Santa Vergine mi ha benedetto con la sua benedizione materna, come pure ha benedetto i fedeli presenti; ha chiesto che preghino insieme il Padre Nostro. E poi la sua luce e la sua voce sono svanite lentamente, e anche la statua della Santa Vergine è scomparsa".
8 MARZO 2000 "Pregate, pregate, pregate..."
Maria: "Miei cari figli! Vi ringrazio per aver risposto al mio invito, trasmessovi da mia figlia. La
Quaresima si avvicina, aprite i vostri cuori. Pregate, pregate, pregate. Digiunate a pane e acqua il lunedì, il mercoledì e il venerdì. Pregate ogni giorno i tre rosari e la via crucis. Confessatevi e fate la comunione il più spesso possibile; leggete ogni giorno un passo della Sacra Scrittura, e cercate di viverlo. Attendete la risurrezione di mio Figlio. Pregate uno dei rosari per il Santo Padre, perché ne ha molto bisogno".
Maria: "Miei cari figli! Non temete i tempi duri che stanno per arrivare perché sono con voi. Colui che mi accetta come sua madre, lo aiuterò. Siate pronti, perché i moniti cominceranno. Non abbiate paura; vi tengo per mano: non cadrete nell'abisso".Maria: "La prossima apparizione avrà luogo il 17 giugno alla stessa ora, alle 5 del pomeriggio e nello stesso luogo, cioè in chiesa".
17 GIUGNO 2000
"Non abbiate paura di questi tempi perché sono con voi"Maria: "Miei cari figli! Vi ringrazio per aver risposto al mio invito che vi ha trasmesso mia figlia. Miei cari figli. Ora, in questo momento, aprite i vostri cuori, non chiudeteli, non induriteli.Lasciatevi entrare i raggi della luce dell'amore. Non abbiate paura di questi tempi, perché sono con voi, non vi abbandono. Vi copro col mio santo manto. Non sono venuta per spaventare la gente, ma per condurvi verso mio Figlio. Vi chiedo di pregare, di digiunare e di fare la comunione. Riempite Le vostre chiese, non lasciate solo Gesù. Vuole aiutarvi in tutte le difficoltà che avete, in tutte le vostre malattie e in tutti i vostri problemi". Rozsika: "Ha offerto i fedeli e i preti, con le Loro famiglie, al Cuore Immacolato della Santa Vergine". Maria: "La prossima apparizione avrà luogo il 21 ottobre 2000 alla stessa ora".
re. Vi chiedo di pregare. Vi chiedo di pregare. Cercate; cercate; cercate il più spesso possibile il mio santissimo Figlio. Vi chiedo di fare novene e di pregare secondo La mia intenzione. Miei cari figli, vi prego di digiunare, confessatevi, fate la comunione.
Miei cari figli! Siate pazienti, perché il grande avvertimento si avvicina. Non abbiate paura, sono con voi. Miei cari figLi! Fate bene attenzione a questo messaggio e conservatelo, perché il tempo stringe. Non siate tristi perché il trionfo del mio Cuore Immacolato è vicino". Maria: "La prossima apparizione sarà L'11 febbraio alLa stessa ora".
5000 pellegrini all'apparizione
II 21 ottobre 2000, nella chiesa parrocchiale dedicata alla Santa Trinità, la messa, concelebrata all'altare maggiore, ebbe inizio alle 15. Erano presenti quindici concelebranti. All'inizio della messa, 5.000 pellegrini pregavano e cantavano, e in questo giorno assolato molti preti attendevano nei confessionali coloro, tra le persone accorse, che desideravano purificarsi nel sacramento di riconciliazione. L'Eucaristia, quel pomeriggio, è stata distribuita a duemila fedeli da dieci preti, nella chiesa che sorge su di una collina. Soltanto in ginocchio vanno considerate nero su bianco le belle statistiche di questa regione, in cui, le domeniche e festivi, 50-80% dei fedeli partecipano alla messa, e dove La presenza dei giovani è molto più elevata rispetto agli altri giovani nel resto del paese.
Rozsika, in prima fila davanti all'altare, recita la terza e la quinta decina del rosario in ungherese, la seconda e la quarta in rumeno. Poi seguono inni, a turno, in ungherese e in rumeno. Qualche minuto dopo le 17, senza che i pellegrini la vedano, appare La Santa Vergine. In questo momento, la voce di Rozsika si riempie di gioia, o piuttosto, di giubilo. Nella conversazione con La Santa Vergine si suppongono frasi brevi, altre più Lunghe, rivolte ai preti e ai fedeli, interrotte da pause, neLle quali la Santa Vergine parla a Rozsika privatamente.
21 OTTOBRE 2000"Cercate il più spesso possibile il mio santissimo Figlio"
Maria:”Miei cari Figli! Vi ringrazio per aver risposto al mio invito trasmessovi dà mia figlia.Vi chiedo di pregare.Vi chiedo di pregare .Vi chiedo di pregare.Cercate;cercate;cercate il più spesso possibile il mio santissimo Figlio.Vi chiedo di fare novene e pregre secondo le mie intenzioni.Miei cari figli,vi prego di digiunare ,confessatevi,fate la Comunione .
Miei cari figli!Siate pazienti,perché il grande avvertimento si avvicina.Non abbiate paura,sono con voi.Miei cari figli!Fate bene attenzione a questo messaggio e conservatelo,perché il tempo stringe.Non siate tristi perché il Trionfo del mio Cuore Immacolato è vicino”.Maria:”La prossima apparizione sarà l’11 febbraio alla stessa ora”.

11 FEBBRAIO 2001"Digiunate a pane e acqua tre volte la settimana"
Maria: "Sia lodato Gesù Cristo!".Rozsika: "Per tutti i secoli dei secoli. Amen. Madre, purissima! Non so nemmeno come salutarti. Sono talmente felice".Maria: "Anch'io".Rozsika: "Santa Vergine, ti offro il mio padre spirituale, gli altri preti, gli ammalati, i pellegrini e il mondo intero, me stessa, la debolezza umana che sono, e la mia famiglia". Maria: "Va bene, figlia mia. Vi accetto tutti. Miei cari figli! La Quaresima si avvicina. Vi prego, durante questa Quaresima, di purificare la vostra anima. Pregate, pregate, pregate. Digiunate a pane e acqua tre volte la settimana. Andate a confessarvi e fate la comunione il più spesso possibile.
Siate misericordiosi. Miei cari figli, amatevi fra voi, ma di un amore che dovete vivere ogni giorno. In questo modo dovrete attendere la festa del mio santissimo Figlio. Vi chiedo di far risuscitare la vostra anima dalle profondità dell'abisso. Verranno tempi duri. Ma, non abbiate paura, perché il mio santissimo Figlio e io stessa, siamo con voi. Miei cari figli! Io e mio Figlio, vi chiediamo di pregare e di meditare almeno una mezz'ora al giorno". Rozsika: "Santa Vergine, non ve ne andate ancora. È talmente piacevole stare con voi. Ho talmente atteso questo momento di essere con voi! Ringrazio la Santa Trinità di mandarvi da noi. 0, Santa Vergine, come ci amate! E non volete che i vostri figli muoiano!". Maria: "Verrò il 17 giugno 2001 alla stessa ora". Rozsika: "La Santa Vergini ci ha dato una benedizione speciale, ad ogni pellegrino e a me. Abbiamo recitato insieme il Padre Nostro. Durante questo spazio di tempo la luce è completamente scomparsa, e con lei la Statua della Santa Vergine". 17 GIUGNO 2001 ALLE ORE 17 ...la danza del sole...
Rozsika: "IL 17 giugno 1999 avevo chiesto un segno aLLa Santissima Vergine perché le persone del mio paese credano all'autenticità deLLe apparizioni. La Santissima Vergine ha risposto aL momento opportuno: IL 17 giugno 2001, i presenti hanno potuto vedere meraviglie nel firmamento. Di nuovo iL 22 settembre 2001, abbiamo visto: la danza del sole, la forma della Santa Croce, degli arcobaleni attorno al sole, una colomba bianca. Alcuni pellegrini hanno visto il sole assumere la forma di un'ostia sopra la quale stava una pisside; altri hanno percepito un gradevole profumo di rose, ecc""Sono a conoscenza di queste cose, dai pellegrini che ho incontrato o che mi hanno telefonato. Tutti questi fenomeni soprannaturali, che accompagnano L'apparizione di Maria, sono principalmente rivolti agli scettici, perché credano che il Signore e La Santissima Vergine scendono tra noi e perché Le persone credano e vivano i messaggi, poiché i tempi difficili sono vicini"
MESSAGGIO
Rozsika a Maria: "Offro al tuo Cuore Immacolato i preti qui presenti e i preti del mondo intero"Maria: "Sia lodato Gesù Cristo!".Rozsika: "Per tutti i secoli dei secoli. Amen. Com'è bello che sia venuta! È talmente gradevole stare con lei!". Maria: "Figlia mia, oggi è il sesto anniversario delle apparizioni. Sono felice".
Rozsika: "Sì, Santa Vergine. Offro al tuo Cuore Immacolato i preti qui presenti e i preti del mondo intero, i pellegrini con Le loro famiglie e le Loro difficoltà, tutti insieme, tutti quanti. Esaudiscili, Santa Vergine". Maria: "Accetto".
Rozsika: "Santa Vergine, Le piace La via crucis e La Grotta di Lourdes che abbiamo fatto, il mio padre spirituale e io?".
Maria: "Sì, e benedico sia la via crucis sia La Grotta di Lourdes. Vi prego di pavimentare la Via Crucis". Rozsika: "Sì, Santa Vergine. Farò la via crucis e l'offrirò per i preti, come mi avete chiesto". Maria: "Miei cari figli. Vi ringrazio per aver risposto al mio invito trasmessovi da mia figlia. Vi prego di pregare sempre di più. È importantissimo, specialmente il rosario. Vi libero da Satana con queste preghiere. È necessario pregare. Anche il mio santissimo Figlio ve lo chiede. Miei cari figli! Vi amo tutti e voglio raccogliervi tutti sotto il mio manto protettore. Il mio santissimo Figlio non mi ha dato molto tempo pervenire da voi. Custodite il messaggio e non abbiate paura. Pregate, finché la preghiera sia per voi una gioia. Tornerò il 22 settembre, di quest'anno, alla stessa ora".
Rozsika: "La Santa Vergine ha mandato la sua speciale benedizione materna sui pellegrini e durante La preghiera del 'Padre Nostro' è scomparsa. Sia lodato Gesù Cristo e sia Lodata La Santa Vergine! Amen".
22 SETTEMBRE 2001 ALLE ORE 17
II momento della comunione...
Nel pomeriggio del 22 settembre 2001, ci scrive una delle nostre corrispondenti, abbiamo fatto la Via Crucis insieme ad un gran numero di pellegrini. Ad ogni stazione della Via Crucis, un membro della parrocchia ha letto La meditazione corrispondente alternativamente in Lingua rumena e in Lingua ungherese. Alle 19 fu celebrata La Santa Messa con L'adorazione del Santissimo Sacramento e La Benedizione. La chiesa è rimasta aperta tutta La notte per La preghiera.
Il 22 settembre 2001, una prima messa fu celebrata alle 10. Alle 15 si svolse La Messa solenne, concelebrata da preti cattolici Latini e cattolici di rito orientale greco-cattolico.
Per quanto la pioggia cadesse incessantemente, i pellegrini erano più numerosi che mai prima di allora. Alcuni preti ascoltavano Le confessioni. La Comunione fu distribuita da quattordici preti. Poi La recita del Rosario è ripresa. Prima della fine del quinto mistero glorioso, Roz-sika si è alzata, dicendo che vedeva La luce della Santissima Vergine ed è caduta in ginocchio. L'apparizione è durata otto minuti. Questo il messaggio celeste:...e poi l'apparizione
Maria: "Miei cari figli! Vi ringrazio per aver risposto al mio invito trasmesso a mia figlia. Miei cari figli! Ve Lo chiedo e anche il mio santissimo Figlio, non abbandonate la preghiera. Pregate di più, perché vi aspettano tempi duri. Non abbiate paura, figli miei, perché sono con voi. Il mio santissimo Figlio mi ha inviato tra voi per proteggervi. Fate tutto quello che vi chiedo. Miei cari figli! Mio Figlio vi chiede di andare più spesso a visitarlo nel Santo Sacramento, e chiede anche che vi Lo stato della Romania. Al centro, indicato da una freccia nera, c'è il paesino di Tirnaveni. A soli tre chilometri di distanza si trova Seuca.amiate gli uni gli altri come Egli vi ha amati. Pregate e fate tutto quello che vi chiedono il mio santissimo Figlio e il Padre celeste".La veggente Le ha chiesto La forza di portare La propria croce. Dopo il messaggio, Maria ha pregato il Pater con la veggente benedicendo i presenti e poi se n'è andata. La veggente ha ricevuto con i presenti La benedizione materna di Maria. Poi la veggente si è ritirata con i preti.
1 pellegrini sono rimasti sul posto, guardando il sole Leg-germente ricoperto di nuvole che finirono per formare una 'M', perché non dubitassero della presenza di Maria. Successivamente, il sole ha cominciato a ruotare attorno al suo asse e a palpitare come un cuore. Nei raggi che emanava, si alternavano i colori dell'arcobaleno. AL crepuscolo la luna era di colore rosso-sangue.
2 DICEMBRE 2001
IL tempo era cattivo, l'inverno si era imposto dalla fine del mese di novembre con neve (a tratti fino a due metri) e un freddo glaciale (fino a meno 29 gradi). Da Bucarest un autobus ha raggiunto Seuca. Inizialmente questi pellegrini hanno partecipato a una notte di preghiera organizzata il 30 novembre dal MSM nella città di Siben, con credenti delle tre principali confessioni: cattolici-latini, cattolici-greci e ortodossi.
A Seuca, Le celebrazioni hanno avuto inizio con la notte di preghiera dal 1° al 2 dicembre (Messa e adorazione). Il 2 dicembre, alla messa delle 10, è stata benedetta un'icona della Santa Vergine di Seuca, così come la veggente Rozsika - che è cieca - la 'vede'. Questo quadro, dell'altezza di 70 cm, è stato dipinto da un pittore ungherese, Vida Zoltau, dell'età di 72 anni, molto reputato nell'arte sacra iconografica. Ha chiesto l'ispirazione dello Spirito Santo per conformarsi poi alla descrizione della veggente. Rozsika ha toccato il quadro e ha 'visto' la stessa medesima luce che precede ogni apparizione. Di conseguenza ritiene che questo quadro sia stato gradito da Maria, perché corrisponde proprio alla realtà.
Il giorno dell'apparizione, una domenica, i preti erano meno numerosi. La folla, tuttavia, ha riempito la chiesa e il cortile deLla chiesa. La santa messa concelebrata si è svolta alle 15. All'esterno, migliaia di persone hanno pestato i piedi nella neve durante tutta la cerimonia. Le confessioni erano permanenti e la Comunione fu amministrata ogni ora, perché tutti i pellegrini potessero avere accesso ai sacramenti.L'apparizione si è manifestata un po' prima delle 17. La veggente, essendo inferma, è arrivata soltanto poco prima dell'apparizione, che durò dieci minuti. Ecco il messaggio ricevuto quel giorno:
La Santa Vergine di Seuca appare in una nuvola di luce "...aprite i vostri cuori induriti"Maria:
"Miei cari figli, vi ringrazio per aver risposto alla mia chiamata, che vi ho manifestato attraverso questa mia figlia.
Siete entrati nel tempo dell'Avvento. Mio Figlio vi chiede di pregare molto, di digiunare, di purificare i vostri cuori
e le vostre anime (attraverso la Confessione e la Comunione), di essere caritatevoli, buoni gli uni per gli altri per
essere strumenti dell'Amore e della Pace.Cari figli, alla vigilia di Natale, aprite i vostri cuori induriti perché in essi possa nascere iL mio caro Figlio e perché Egli vi trovi un riparo ben caldo. Non dimenticate di amarvi reciprocamente di un amore autentico.
Ritorno il 15 marzo 2002 alla stessa ora".
La veggente riporta che la Santissima Vergine ha pregato un 'Padre Nostro' con i pellegrini, che li ha benedetti,
poi che se n'è andata.
Maria era gioiosa, dice Rozsika, per il fatto che un così gran numero di persone si siano radunate per pregare.

Dal Segno del soprannaturale
(Tratto da Stella Maris, traduzione di Sabrina Zancan)

"Tra il 1999-2000, la Santa Madre mi ha dato cinque segreti di cui solo quattro sono qui notificati ad oggi:
* 1 * disastri più grandi e più frequenti naturali, fame e malattia incurabile.
* 2 * Incendi, inondazioni, siccità, terremoti di grandi dimensioni.
* 3 * La morte dei bambini sotto i 7 anni.
* 4 * Amore nel cuore degli uomini si raffredderà lentamente. La Romania sarà scossa da un evento forte e il sangue scorrerà più innocente! "

Tag annuncio: romania, apparzione , regina luminii

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Arte, Spettacoli e Cultura;