L’importanza di monitorare l’applicazione del D.Lgs. 81/2008


inserito da aifus in data 30-05-2019


L’importanza di monitorare l’applicazione del D.Lgs. 81/2008

L’associazione AiFOS avvia un monitoraggio relativo all’applicazione del decreto attraverso dieci questionari destinati a RSPP/ASPP, formatori, coordinatori della sicurezza, medici competenti, datori di lavoro, dirigenti, lavoratori, RLS, addetti al primo soccorso e addetti antincendio.

Con il Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, recante “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”, ha preso corpo in Italia un progetto di razionalizzazione in un unico testo della complessa normativa che riguarda la ricca legislazione in materia di sicurezza e salute nel mondo del lavoro.

Malgrado questo importante sforzo di coordinamento in questi dieci anni sono state segnalate e riscontrate difficoltà pratiche ed interpretative che, nella maggior parte dei casi, si sono tradotte in varie modifiche della normativa, spesso inserite in altre leggi e decreti.
È mancata una revisione coerente e razionale dell’intero impianto normativo in grado di cogliere tutte le modifiche, di risolvere le eventuali lacune e di colmare i ritardi delle norme applicative. Una revisione che sarebbe dovuta scaturire da una idonea attività di monitoraggio, come avvenne in occasione del precedente D.Lgs. 626/94, in grado di rilevare, da parte dei soggetti coinvolti, le eventuali criticità e le relative proposte.

Il monitoraggio del D.Lgs. 81/2008
In occasione dei dieci anni di applicazione del D.Lgs. 81/2008 (e del successivo decreto correttivo D.Lgs. 106/2009), l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha ritenuto fondamentale avviare un monitoraggio relativo all’applicazione del Testo Unico.

Con questa nuova e importante attività di ricerca l’Associazione non si propone di modificare il D.Lgs. 81/2008, compito che spetta al legislatore, ma di fornire un’attenta lettura e interpretazione sull’andamento complessivo del decreto al fine di fornire utili indicazioni per un suo idoneo aggiornamento e revisione.

Come è stato ideato e avviato il monitoraggio?
L’iniziativa di realizzare il monitoraggio dell’applicazione del D.Lgs. 81/2008 è stata avanzata dall’ingegnere Marco Masi, Presidente del Comitato Scientifico dell’AiFOS, in occasione del convegno “D. Lgs. 81/2008. A dieci anni dall’entrata in vigore, quali prospettive?”, un convegno sui dieci anni del Testo Unico che si è tenuto a Roma il 15 maggio 2018 (in occasione del 10° anniversario della sua pubblicazione, il 15 maggio 2008).

Nel corso della Convention AiFOS 2018 (giugno 2018) la proposta è stata accolta dai soci confermando il desiderio dell’Associazione di rimanere in prima fila ed all’avanguardia nel dibattito sulla formazione alla salute e sicurezza in Italia.

A tutti gli associati AiFOS è stato poi sottoposto un primo questionario preliminare, di carattere generale, per partecipare alla stesura delle linee di indirizzo del monitoraggio vero e proprio. I risultati di tale primo questionario sono stati presentati a Bologna in occasione della manifestazione Ambiente e Lavoro 2018 e si sono successivamente concretizzati in dieci questionari riferiti ciascuno ad una delle figure della sicurezza individuate dal Testo Unico.

Come si svilupperà il monitoraggio?
Il monitoraggio elaborato dall’Associazione AiFOS si baserà essenzialmente sulle risposte e sui dati forniti dalle figure della sicurezza individuate dal Testo Unico 81 (RSPP, RLS, Datori di lavoro, ecc.) che in questi dieci anni hanno operato all’interno delle aziende svolgendo le azioni formative previste dal decreto.

L’efficacia di questa modalità di monitoraggio si basa proprio su un’inversione di tendenza rispetto alle più usuali indagini accademiche: si parte dalla realtà vissuta direttamente dai soggetti coinvolti. I dati emersi dal monitoraggio saranno messi a disposizione degli esperti, degli studiosi e di quanti inizieranno un’opera di analisi per una attenta revisione ed aggiornamento della normativa.

I dieci questionari per il monitoraggio del Testo Unico
I questionari elaborati sono dedicati a: RSPP/ASPP, Formatori, Coordinatori della sicurezza, Medici Competenti, Datori di lavoro, Dirigenti, Lavoratori, RLS, Addetti al Primo Soccorso, Addetti Antincendio.

A questo link è possibile accedere ai singoli questionari:
https://aifos.org/home/associazione/int/comunicazioni_associati/monitoraggio_aifos_81_2008

I dati raccolti nei questionari verranno elaborati e analizzati esclusivamente in forma anonima e aggregata - nel pieno rispetto della normativa sulla privacy - e non saranno riconducibili a singoli operatori o singole aziende.

Proprio per l’importanza di avere tutti i dati necessari ad una corretta revisione del D.Lgs. 81/2008, invitiamo tutti gli operatori che operano sui temi della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro a contribuire attivamente a questo monitoraggio.
Solo la partecipazione di tutte le figure della sicurezza al miglioramento delle strategie di prevenzione può portare ad un reale miglioramento della tutela della salute e sicurezza nelle aziende.


Chi volesse avere informazioni su come visionare, ricevere, utilizzare i questionari può fare riferimento a AiFOS via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - relazioniesterne@aifos.it.


30 maggio 2019


Ufficio Stampa di AiFOS
ufficiostampa@aifos.it
http://www.aifos.it/

Tag annuncio: Testo Unico, 81/2008, monitoraggio, AiFOS

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Notizie di Cronaca;