L’artista Massimo Marchioro è stato selezionato per esporre a Vernice Art Prize 2019.


inserito da laella76 in data 06-11-2019


Caos Italia. Politica, ambiente e società del “Bel Paese” è questo il tema della seconda edizione di Vernice Art Prize, premio indipendente per l’arte contemporanea organizzato da Vernice Contemporanea Art Management  e a cura di Massimo Casagrande, ospitato dal 9 al 30 novembre 2019 nel BUNKER di Villa Caldogno a Vicenza.

Gli artisti selezionati, che operano attraverso l’arte contemporanea, sono stati chiamati ad interpretare e a rappresentare lo stato attuale del “Bel Paese”, mai come oggi così complesso e contraddittorio.
 
Come è stato rappresentato? Quale aspetto è stato preso  in considerazione: l'incerto presente storico-politico, il frammentario mondo socio-culturale o il problematico e talvolta drammatico scenario ambientale? Questi i temi che gli artisti selezionati hanno affrontato e proposto in piena libertà espressiva, immaginando di ritrarre l'Italia di oggi attraverso un'opera, come se questa dovesse essere inserita in una "scatola del tempo" da affidare alle generazioni future. Dunque, un atto di testimonianza responsabile e personale. Sarà una forte denuncia sociale e una presa di posizione o un'espressione di speranza nei confronti del " bello" che comunque non può cessare di esistere?

L’artista milanese Massimo Marchioro è stato selezionato con l’opera “Prigionieri dei palazzi”

Si innalzano verso il cielo, alti, imponenti, forti e fieri: sono i palazzi. Abitazioni, roccaforti delle nostre città.  Creati con diversi materiali per proteggersi dal tempo e confortarci dalle interperie, al tempo stesso ci isolano tra intime mura. Il ferro, come scheletro dei grattacieli, costituisce la solida base per durare nel tempo; e se queste strutture, solide e impenetrabili, fossero al tempo stesso un nuovo confine, dorate sbarre delle nostre prigioni?
Acrilico su legno con inserti metallici
50x150 cm ?
Anno 2018

Vernice Art Prize 2019
CAOS ITALIA sarà inaugurata il 9 Novembre alle ore 17.00 presso il BUNKER di Villa Caldogno. CALDOGNO-VICENZA grazie al patrocinio del Comune di Caldogno e alla preziosa collaborazione di Dottor Clwon Italia.

Ospite d'eccezione lo scrittore e filosofo Filippo Cannizzo che presenterà il suo ultimo libro  "Briciole di Bellezza. Dialoghi di speranza per il futuro per il Bel Paese". Mimesis edizioni.

La mostra sarà visitabile dal 9 al 30 Novembre, ogni Sabato e Domenica dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.30 o su appuntamento telefonando al 3482918251. (www.vernicecontemporanea.it)

Massimo Marchioro
Classe 1977 Massimo Marchioro si sente poliglotta. Parla a tutti perché parla con il colore. Scambiando delle idee e delle sensazioni, affrontando brevi o lunghi viaggi interrotti dai grafismi, sospesi dai tagli, sperduti nelle sfumature.  Un artista il cui estro nasce da dentro, che lavora costantemente all’evoluzione del suo stile, non per rivendicare necessariamente l’originalità nell’espressione, ma per ricercare un linguaggio multisensoriale in cui le vibrazioni si infiammano per esprimere calore, odore, sapore. La chiave non è immaginare ma interpretare, per impossessarsi dell’idea di un soggetto, rielaborarla e tradurla con il linguaggio di un privato e personale sentire. L’uomo, pur non essendo presente nelle opere, è forte nel pensiero, nel gesto pittorico. È l’uomo che vive nella città, che percorre i fili sempre più spesso presenti nei quadri. Nel ricordo dei numerosi viaggi, nelle modulazioni e suggestioni che trasportano in una dimensione interiore, nelle sue passioni. Ed è così che si scoprono allusioni ad un universo indomito e profondo che cerca il dialogo nel suono della campana tibetana o nell’ascolto del corpo di una posizione yoga. E si intuisce che interpretazione e improvvisazione appartengono allo stile creativo dell’artista Marchioro che, al contrario, nella vita di tutti i giorni è molto metodico.

Tag annuncio: Massimo Marchioro, Vernice Art prize 2019, Vernice Contemporanea

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Arte, Spettacoli e Cultura;