Manifesti per ridurre i disturbi muscoloscheletrici lavoro-correlati


inserito da aifus in data 18-11-2021


Comunicato Stampa

Manifesti per ridurre i disturbi muscoloscheletrici lavoro-correlati

La Fondazione AiFOS ha promosso la realizzazione di diversi manifesti sul tema della prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici e in relazione alla campagna europea “Alleggeriamo il carico!”. Saranno presentati in un webinar il 24 novembre 2021.

In Europa milioni di lavoratori sono affetti da disturbi muscoloscheletrici correlati alle attività di lavoro svolte. Questi disturbi, compromissioni delle strutture corporee (muscoli, articolazioni e tendini) e causati o aggravati dal lavoro o dagli effetti dell’ambiente di lavoro, possono essere estremamente nocivi per la qualità di vita di ogni lavoratore.

I disturbi muscoloscheletrici risultano oggi il problema di salute legato all’attività lavorativa più diffuso in Europa e l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro ha organizzato, per il triennio 2020-2022, la campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico!” con l’obiettivo di aumentare nei luoghi di lavoro la consapevolezza dei rischi e la prevenzione.

Tuttavia perché la campagna abbia successo è necessario che sia in grado di coinvolgere tutti - datori di lavoro, dirigenti, lavoratori, cittadini - attraverso anche l’uso di strumenti di comunicazione efficaci e diretti come le immagini.

I manifesti degli studenti dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia
La Fondazione AiFOS, impegnata da molti nella diffusione della cultura della salute e sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro, ha promosso, in collaborazione con l’Accademia SantaGiulia di Brescia, la realizzazione, tra gli studenti dell’Accademia, di una serie di manifesti relativi ai disturbi muscolo scheletrici e agli obiettivi della campagna europea.

Si tratta di un importante progetto di collaborazione tra la Fondazione AiFOS e l’Accademia che, dopo le precedenti esperienze, ad esempio sul tema dello stress lavoro correlato, sui problemi correlati all’invecchiamento della forza lavorativa e sui rischi delle sostanze pericolose, ha permesso di unire competenze diverse con l’obiettivo di realizzare una comunicazione-informazione efficace sui temi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Ricordiamo che l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia - più di 300 insegnamenti attivi e quasi 200 tra docenti universitari e professionisti di fama nel settore delle arti e del design - è un’università interamente dedicata all’arte, alla ricerca e alla tecnologia che a Brescia valorizza le doti degli studenti collegando le abilità artistiche tradizionali allo sviluppo di nuove tecnologie digitali e promuovendo costantemente occasioni di formazione professionale.

Per l’iniziativa promossa nel 2021 dalla Fondazione AiFOS sono state raccolte le opere di oltre 60 studenti e ne sono state selezionate 39 per realizzare una vera e propria mostra.
Ne saranno premiate 5 che saranno presentate nel webinar che si terrà il 24 novembre 2021.

Il link per avere informazioni sul webinar del 24 novembre 2021:
https://aifos.org/home/eventi/intev/convegni_aifos/alleggeriamo_il_carico_prevenzione_delle_problematiche_muscolo-scheletriche

L’importanza della prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici
Ricordiamo che in base ai dati provenienti da un’indagine sulle condizioni di lavoro nell’Unione europea circa tre lavoratori su cinque lamentano disturbi muscoloschetrici.

In particolare il fattore di rischio più frequentemente identificato è costituito da movimenti ripetitivi della mano o del braccio, ma rischi connessi a questi disturbi includono la postura seduta prolungata, più frequente in questi anni di pandemia, emergente, il sollevamento/spostamento di persone o carichi pesanti e le posizioni faticose o dolorose.

I disturbi muscoloscheletrici non costituiscono solo motivo di preoccupazione per i loro effetti sulla salute, ma anche per il loro impatto nocivo sulle aziende e sulle economie nazionali.

Il webinar gratuito sui manifesti per la sicurezza
Proprio per presentare i manifesti realizzati dagli studenti e contribuire alla prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici, mercoledì 24 novembre 2021, dalle ore 16.00 alle 17.30, si terrà il webinar gratuito “Manifesti per la sicurezza”.

Riportiamo il programma del webinar:

Saluti iniziali
• Paolo Carminati, Presidente Fondazione AiFOS
• Cristina Casaschi, Direttore Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia

Il progetto AiFOS e la campagna europea
• Maria Frassine, Referente Network AiFOS Campagne Europee per la sicurezza

Dall'idea al manifesto: il progetto con gli studenti
• Massimo Tantardini e Roberto Freddi, Professori dell'Accademia SantaGiulia referenti del progetto

Un’immagine dice più di mille parole: presentazione manifesti vincitori del concorso
• Andrea Cirincione, Esperto d’arte e psicologo dell’organizzazione
• Matteo Fadenti, Tecnico della Prevenzione e Vicepresidente AiFOS
• Silvia Toselli, Responsabile Grafica e Immagine AiFOS
• Chiara Ballarini, Responsabile Formazione AiFOS
• Carlo Peruchetti, Servizio Comunicazione AiFOS
• CIIP, Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Conclusioni
• Paolo Carminati, Presidente Fondazione AiFOS

Il link diretto per effettuare l’iscrizione al webinar:
https://bit.ly/Manifesti-per-la-sicurezza-24novembre21

Alla luce della duratura e fruttuosa partnership con l’Accademia di Belle Arti, nella prossima primavera, anche grazie al contributo della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP), vedrà la luce il museo virtuale dei manifesti della sicurezza che raccoglierà tutti i lavori svolti dagli studenti dell’Accademia a partire dal 2013.

Per informazioni:
Fondazione AiFOS: Fondazione AiFOS c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia, via Branze, 45 – 25123 Brescia Tel. 030.6595037 Fax 030.6595040 info@fondazioneaifos.org


18 novembre 2021


Ufficio Stampa Fondazione AiFOS
ufficiostampa@fondazioneaifos.org
www.fondazioneaifos.org

Tag annuncio: Fondazione AiFOS, SantaGiulia, sicurezza sul lavoro, Accademia di Belle Arti

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Arte, Spettacoli e Cultura;