L'IRCCS San Camillo in prima linea nello studio del sistema motorio e delle sue applicazioni in neuroriabilitazione


inserito da irccs.san.camillo.ve in data 03-04-2014


Il Ministero della Salute finanzia il progetto di ricerca finalizzata sulle sinergie muscolari proposto dal San Camillo di Venezia. E in questi giorni l'Istituto ospita un workshop internazionale proprio su questo importante argomento.

“Modularity for sensory motor control: implications of muscle synergies in motor recovery after stroke”: è questo il titolo del progetto di ricerca finalizzata che nei giorni scorsi ha ricevuto l’approvazione del Ministero della Salute con un importante finanziamento. L’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) Ospedale San Camillo di Venezia sarà l’unità operativa del progetto, in collaborazione con la Fondazione Don Carlo Gnocchi di Milano e il Massachusetts Institute of Technology (M.I.T) di Boston (Stati Uniti).

Per il San Camillo il finanziamento del Ministero è un riconoscimento molto importante che valorizza le competenze acquisite negli anni. L’analisi e la valutazione del progetto hanno coinvolto un ampio team di scienziati stranieri e cinque commissioni costituite da ricercatori italiani residenti da più di dieci anni all’estero. Ogni progetto finanziato è stato valutato in modo anonimo dai revisori che successivamente si sono conosciuti ed hanno concordato la valutazione finale.

Il progetto finanziato, della durata di tre anni, impegnerà il San Camillo nello studio delle sinergie muscolari, in particolare sulle modificazioni cerebrali indotte dalla realtà virtuale nella terapia motoria dell’arto superiore nei pazienti colpiti da ictus. Tutti i ricercatori coinvolti hanno meno di 40 anni e saranno guidati dal dott. Andrea Turolla, responsabile della linea di ricerca corrente sulle tecnologie innovative e co-responsabile del laboratorio di cinematica e robotica.

Proprio il dott. Turolla è tra gli organizzatori del workshop internazionale sulle sinergie muscolari che si sta tenendo in questi giorni (3-5 aprile) all’IRCCS Ospedale San Camillo, insieme alla prof.ssa Annalena Venneri, nuovo Direttore Scientifico, al dr. Paolo Tonin, vicedirettore, e al prof. Emilio Bizzi del M.I.T. di Boston, che da anni collabora con l’Istituto lidense. Per la prima volta si incontrano e si confrontano studiosi di sinergie muscolari, esperti nei campi delle neuroscienze di base, delle applicazioni cliniche in neuroriabilitazione e dei potenziali sviluppi tecnologici nel campo della robotica.

Tag annuncio: sinergie muscolari, ricerca finalizzata, irccs, ospedale, san camillo, andrea turolla

DETTAGLI ARTICOLO
COSA: Medicina e Scienza; DOVE: Italia->Veneto->Provincia di Venezia->Venezia;